Piviere tortolino
11 settembre 2016 by Maurizio Lancini in Natura, Racconti, Uccelli 0 Comments

Piviere tortolino, l’incontro durante una pausa della lunga migrazione post riproduttiva. Fine agosto e primi giorni di settembre è il periodo durante il quale è possibile osservare sulle Alpi il confidente Piviere tortolino durante una sosta della lunga migrazione post riproduttiva. Questo limicolo raggiunge in primavera la tundra artica dove nidifica sfruttando al meglio la breve estate e le lunghe giornate che la caratterizzano. A fine luglio i pulcini sono pienamente cresciuti e si preparano per la lunga migrazione che li porterà in Africa settentrionale. Durante la migrazione non è impossibile incontrare gruppi di individui che sostano solitamente in poche aree delle Alpi. Per anni li ho cercati senza tanta fortuna, pochi incontri e per brevi momenti, a dispetto della fama che hanno di essere molto confidenti. Quest’anno è andata diversamente e ho passato una bellissima mattinata insieme a più individui molto disponibili. La luce non è mancata ed è stata davvero la ciliegina sulla torta. Il tutto ovviamente in compagnia dei soliti fidati buoni amici. Sfoglia la galleria

Read More
Merlo acquaiolo: un sub con le ali

E’ con piacere che pubblico un bellissimo articolo scritto da Alessandra Morgillo e pubblicato sulle Montagne Divertenti Numero 36 – Primavera 2016 (rivista di cui vi parlerò in un articolo apposito) accompagnato da alcune mie fotografie. A seguire il testo dell’intervista a chiusura dell’articolo. Il gorgoglio dei ruscelli gonfi d’acqua del disgelo risuona giocoso nella natura che si risveglia. Se ci si ferma ad ascoltare da vicino la voce di un torrente, sarà molto probabile assistere all’esibizione di un solista, il cui canto dolce e melodico si distingue dal fragore monotono e stordente dell’acqua impetuosa. Volgendo lo sguardo nella direzione degli articolati gorgeggi, si potrebbe scorgere il rapido volo, radente alla superficie dell’acqua, di un uccelletto dal bruno piumaggio e, con un pizzico di fortuna in più, lo si vedrà fermo su un sasso in mezzo al torrente o intento a tuffarsi tra i flutti. Si tratta sicuramente del merlo acquaiolo (Cinclus cinclus), Inconfondibile per la gola e il petto bianchi in contrasto con il dorso marrone scuro, che ricorda vagamente l’omonimo e diffuso merlo comune nei parchi e nei giardini, con il quale condivide solo la categoria sistematica di appartenenza dell’ordine dei Passeriformi. L’appellativo acquaiolo, invece, si riferisce alla straordinaria […]

Read More
Pernice bianca

Pernice bianca, un uccello abituato a vivere in alta quota e in condizioni climatiche davvero difficili, affascinante per la sua capacità di adattarsi a questo ambiente. Un altro sogno diventato realtà. Ricordo un episodio che accadde quando ero all’inizio delle mie esperienze fotografiche, quando la Pernice bianca faceva parte dell’elenco di quei soggetti tanto sognati quanto considerati irraggiungibili. Durante una proiezione fotografica Luciano Gaudenzio, stimato fotografo italiano,  mostrò alcune fotografie di Pernici bianche in abito invernale e raccontò di come era diventato “facile” incontrarle dopo aver capito come fare. Purtroppo non spiegò come fare, e la cosa non fu molto piacevole, ma me ne andai incuriosito e con la voglia di scoprirlo. Dopo qualche anno di ricerca la mia conclusione è che bisogna capire molto bene le loro abitudini ed individuare l’ambiente in cui sono solite passare i diversi periodi dell’anno, con un po’ di esercizio nell’osservazione e nell’ascolto il gioco è fatto. Il primo incontro avvenne a gennaio del 2013 grazie alla segnalazione di un caro amico, addirittura sui monti di “casa” in alta Val Trompia. Una situazione abbastanza anomala, immaginavo che non si sarebbe ripetuta, ma la prima volta non si scorda mai e la ricordo come fosse ieri. Non imparai molto […]

Read More
Gallo cedrone

Ho una passione sfrenata per i tetraonidi, ho passato tante notti appostato per osservare Galli forcelli e giornate intere a cercare Pernici bianche, ma nei miei sogni c’è sempre stato il Gallo cedrone. In provincia di Brescia è ormai ridotto a pochissimi esemplari sparpagliati in un vastissimo territorio, non so nemmeno quanto sia reale o mitologica la sua presenza, resta il fatto che per me è sempre stato un sogno che non credevo di poter realizzare. Questo sogno un giorno si è concretizzato, per chi ne ha voglia vi racconto come. Tutto è iniziato a maggio 2013 quando un amico mi fa conoscere un bosco abitato dal Gallo Cedrone: è solito vederlo di sfuggita durante le sue escursioni. E’ l’occasione che aspettavo da anni e non potevo lasciarmela scappare. Coinvolgo Ivan, compagno di scorribande fotografiche, decidiamo di unire le forze. Non ne sappiamo molto, anzi direi proprio che non abbiamo nemmeno idea da dove cominciare, ma la passione e la determinazione non ci mancano. Prima cosa da fare è passare in libreria, bisogna farsi un’idea almeno teorica di cosa abbiamo di fronte. La rete è uno strumento fantastico e troviamo una relazione del Parco Naturale Adamello Brenta che racconta anni di […]

Read More
Back to Top