LAGHI ALPINI - PASSO GAVIA

0
LAGHI VISITATI

La zona del Gavia si sviluppa nei pressi dell'omonimo Passo Gavia. Il passo è raggiungibile da Ponte di Legno (SP BS 300) o da Bormio (SP 29) percorrendo una strada tortuosa e a tratti con  carreggiata molto stretta, soprattutto sul versante bresciano. La strada è percorribile in automobile solo nei mesi estivi con un calendario variabile che, indicativamente, va da giugno a settembre. Il Passo Gavia è anche confine tra la provincia di Sondrio e di Brescia, mentre al Corno dei Tre Signori, cima che sovrasta la Valle di Gavia, convergono tre province: Brescia, Sondrio e Trento. Alcuni dei laghi che trovere in queste pagina non sono in territorio bresciano.

 

 MAPPA GENERALE

LAGO BLU DI SAVORETTA

0
QUOTA

Si tratta di un piccolo lago d'alta quota posto nei pressi del Passo di Savoretta in un avvallamento della cresta di confine tra le province di Brescia e di Sondrio. Il lago rientra per pochi metri  nella provincia di Brescia, riporto il nome di Lago Blu di Savoretta sulla base delle poche indicazioni che mi sono state date, anche se non ho trovato documenti ufficiali che lo confermano. Sulla cartografia escursionistica più diffusa il lago non è indicato, è però riportato sulla CTR 10.000, anche se non ne viene indicato il nome. Per raggiungerlo non esiste un sentiero, si può proseguire oltre al Lago di Savoretta (il percorso per arrivarvi è descritto in questa pagina) fino alla base della testata della valle. Da qui si può salire direttamente al passo di Savoretta percorrendo un facile canale, oppure ci si sposta sulla destra in direzione del Monte Gavia fino ad individuare una sella raggiungibile risalendo un ripido pendio ghiaioso.  Dalla sella ci si sposta verso il Passo di Savoretta per facile percorso mantenendosi al di sotto della cresta sul lato opposto alla valle di risalita. 

Fotograficamente si trova in una posizione poco favorevole per ricevere la luce migliore dell'alba e del tramonto. Il colore blu intenso lo rende in ogni caso affascinante ed è forte il contrasto con l'ambiente roccioso in cui è inserito.

LAGHETTO DI SAVORETTA

0
QUOTA

Si tratta di un piccolo specchio d'acqua posto in un vallone laterale della Valle delle Messi. Non c'è sentiero per raggiungerlo, si può partire dal Lago Nero percorrendo brevemente l'Alta Via Camuna (segnavia n.2) in direzione del bivacco Linge. Poco dopo il Lago Nero si apre un ampio vallone sulla nostra destra facilmente individuabile anche grazie al fatto che il sentiero n. 2 deve seguirne la conformazione conun'ampia curva. Si abbandona il sentiero e si risale il vallone mantenendosi al centro, pochi ma grandi ed evidenti pilastri di sassi indicano la direzione nel tratto iniziale, successivamente consiglio di seguire il corso di un ruscello che è l'emissario del laghetto.

Fotograficamente il momento migliore è l'alba. Il lago non è raggiunto direttamente dalla prima luce del mattino, ma i gruppi antistanti della Presanella e dell'Adamello e la cresta che scende da Punta Pietrarossa fino a Cima Coleazzo, posso diventare protagonisti di un'ottima ambientazione.

LAGO NERO E LAGHETTO DI GAVIOLA

0
QUOTA NERO
0
QUOTA GAVIOLA

Il Lago Nero è posto a circa 2 km dal Passo Gavia sul versante bresciano. Parcheggiata l'automobile sulla strada provinciale, si può raggiungere il lago scendendo lungo la strada sterrata. In prossimità del bivio verso il Bivacco Linge è presente una zona paludosa con il piccolo Laghetto di Gaviola.

Fotograficamente è perfetto per l'alba quando la prima luce illumina le ripide pareti della cresta che scende da Punta di Pietrarossa.

LAGO BIANCO

0
QUOTA

Il Lago Bianco è posto in prossimità del Passo Gavia, in provincia di Sondrio, ed è per questo il lago più accessibile. Rispetto al vicino Lago Nero ha un colore molto più chiaro, in effetti i nomi rispecchiano il loro contrasto, soprattutto osservandoli dalle cime circostanti ne risulta evidente la differenza. 

Fotograficamente è sempre fonte di ispirazione, anche grazie alle ricche fioriture di eriofori che arricchiscono le sponde paludose in piena estate, perfetto per un ottimo tramonto quando l'ultima luce colpisce il Corno dei Tre Signori.

LAGHETTI SOTTO PUNTA DELLA SFORZELLINA

0
QUOTA INFERIORE
0
QUOTA SUPERIORE

La Punta della Sforzellina si trova a Nord del Corno dei Tre Signori sulla cresta di confine tra la Lombardia ed il Trentino Alto Adige. I due laghi si trovano alla base della Punta della Sforzellina sul versante lombardo, in provincia di Sondrio. Sulla cartografia escursionistica più diffusa i laghi non sono indicati, sono riportati sulla CTR 10.000, anche se non ne viene indicato il nome, quello da me indicato non ha nessuna conferma. Non c'è sentiero per raggiungerli, ed è difficile collegarli in modo agevole, conviene partire dal rifugio Berni e seguire il sentiero n. 110 in direzione del Passo della Sforzellina. Dopo una serie di tornanti, prima su pascoli erbosi, poi in ambiente più arido e roccioso, in prossimità di un ampio tornante verso destra si apre un valloncino che va risalito fino a raggiungere un avvallamento sovrastato da vecchi ruderi della prima guerra mondiale. Si prosegue a destra su terreno più facile fino a raggiungere il laghetto inferiore. Da qui il percorso è piuttosto difficile per collegarsi al lago superiore, quindi il mio consiglio è di tornare sul sentiero n. 110 e percorrerlo fino alla Vedretta della Sforzellina. Poco prima della parete su cui risale il sentiero per il Passo della Sforzellina, in prossimità di un'affascinante zona pianeggiante, si sviluppa sulla sinistra un valloncino dalla cui sommità si può osservare il sottostante lago superiore. Da annotare che prima di raggiungere la deviazione per il lago superiore, lungo il sentiero n. 110 si incontra un altro laghetto sicuramente nato a seguito del ritiro della Vedretta della Sforzellina e già presente nelle orto-fotografie del 2007.

Fotograficamente non sono in una posizione particolarmente favorevole, probabilmente il laghetto inferiore si presta maggiormente per una visita all'alba grazie alla vista su Cima Gavia.

LAGHETTI (ALLA VEDRETTA DI VALLUMBRINA)

0
QUOTA INFERIORE
0
QUOTA SUPERIORE

Si tratta di tre laghetti facilmente raggiungibili percorrendo il sentiero n. 42 per la Cima di Valumbrina con partenza dal rifugio Berni. Sulla cartografia escursionistica più diffusa i laghi non sono indicati, sono riportati sulla CTR 10.000, anche se non ne viene indicato il nome. I due superiori, quasi collegati tra loro, sorgono sui resti della Vedretta di Vallumbrina.

Fotograficamente non hanno una posizione particolarmente favorevole, consiglio una vista dall'alto dal Bivacco Battaglione Ortles o dalla Cima di Vallumbrina per abbracciare un panorama davvero suggestivo.

LAGHETTO SOTTO MONTE GAVIOLA

0
QUOTA

Sulla cartografia ufficiale viene semplicemente chiamato Laghetto. Si trova alla base del Monte Gaviola, in provincia di Sondrio, in una bellissima conca facilmente raggiungibile percorrendo il primo tratto della mulattiera che porta al Monte Gaviola.

Fotograficamente il momento migliore è l'alba grazie alla vista sul Monte Gavia.

LAGHETTO DI VALMALZA

0
QUOTA

Il Laghetto di Valmalza si trova nell'omonima Valmalza. Non c'è sentiero per raggiungerlo, si può partire dal Lago Nero percorrendo l'Alta Via Camuna (segnavia n.2) in direzione del bivacco Linge, superato il breve tratto di sentiero attrezzato con delle catene lo si abbandona risalendo i pascoli alla propria destra. Il laghetto si trova su una balconata alla base del crinale che scende verso sud da Punta Valmalza.

Fotograficamente il momento migliore è l'alba sfruttando la prima luce che riscalda la vicina Punta di Pietra Rossa.

Back to Top